Sul lago

18 agosto 2015


Amo questa foto...
anche se non e' perfetta perché' fatta con una macchinina non dalle capacita' della reflex...
mi piace perché' dice tutto:
la montagna,
i colori del lago,
io e Rosa:il nostro grande amore.
Con questa foto chiudo con i post della montagna.
Forse riuscirò' a fare un salto anche in settembre di qualche giorno.
Vediamo se riusciro' ad organizzarmi
 e a trovare qualcosa in offerta .

Ciao  a tutti .
A presto. 

-Raffa-

Tre giorni in montagna:passo delle erbe giorno primo

16 agosto 2015

Ciao  a tutti.Eccomi qui a raccontarvi dei nostri 3 giorni in Alta Badia.
Abbiamo soggiornato in campeggio dove i nostri amici hanno da tanti anni un vecchio camper trasformato in casetta.
 I nostri giorni erano scanditi da ritmi lenti, passeggiate,ricerca di funghi nel bosco,riposo, picnic con i panini nel bosco e l'immancabile caffè' 
o fetta di torta al rifugio.
 Le zone intorno al passo erano pieni di mirtilli e lamponi.Come erano dolci...buonissimi


 Siamo stati fortunati:il tempo e' stato sempre molto bello e il clima davvero piacevole.I paesaggi delle montagne dell'Alta Badia sono davvero riposanti:prati verdi e cime.
 Inutile dire che Rosa si e' letteralmente goduta questa vacanza

A presto con un nuovo post.

Pics from Alta Badia

14 agosto 2015

 Ho trascorso tre bei giorni in montagna in compagnia di Edoardo,mio figlio,la mia cagnona e la mia amica.
Siamo stati in Alta Badia,splendido territorio montano,ricco di vallate immense e di prati verdi.
Bel clima,sempre sole e uno spruzzo di pioggia una sera all'improvviso.
Anche questa volta una mini vacanza low cost:
casetta di legno (senza bagno!)
in campeggio, 
letti a castello e via andare.
qui si vede un po' la casetta:costo per 3 notti 290 euro con 4 posti letto .
nella settimana di Ferragosto
Camping Colfosco (Corvara-Alta Badia)

E' inutile dirlo:in montagna si sta sempre bene.
Nei prossimi giorni nuovi post
A presto.

-Raffa-

Passeggiata a cavallo:parte seconda

12 agosto 2015

 Cari amici. In questo post alcune delle altre foto della passeggiata a cavallo di due giorni fa.
Questo blog e' alla fine una sorta di diario personale,un modo di tenere a mente e non solo i ricordi di questi anni.Spero quindi di non annoiarvi ma in fondo il bello del web e' che nessuno e' obbligato a guardare vedere ciò' che non vuole.










Buon proseguimento di giornata.

-Raffa-

Passeggiata a cavallo:parte prima

08 agosto 2015

 Scendo dall'auto:il sole e' ancora alto alle 17 e la giornata non promette molto fresco.Mi metto gli stivali,quelli di cuoio con i disegni,originali del Texas;li ho pagati un bel po' di soldi ma sono quelli che volevo.
I jeans di tessuto pesante mi si appiccicano alla pelle un po' sudata;I cavalli sono li' nelle loro poste all'ombra,sellati.
Ci avviamo lentamente con il sole alto attraverso i campi, costeggiamo un piccolo laghetto artificiale dove nuotano qualche cigno bianco e qualche papera.
Il rumore degli zoccoli sulla strada sterrata e' forse l'unico suono ,nel silenzio della campagna.
Costeggiamo una casa,quattro cani ci vengono incontro,abbaiando....dopo un po' se ne vanno richiamati dal loro padrone che vediamo posare sopra un tavolo sotto l'albero,all'ombra, una bibita fresca da condividere con l'amico passato di li per un saluto.
Poco dopo la pineta.
Un po' d'ombra finalmente.
Iniziamo un piccolo galoppo.Qualche ramo striscia sulla pelle umida, bisogna fare un po' di attenzione.Il cavallo prende le misure per se, mica per te che ci stai sopra.
Rubiamo qualche mora dai cespugli più' accessibili,il succo e' dolce e per un attimo sembra dare un po' di sollievo all'arsura che inizia a farsi sentire.
Dopo la pineta, incrociamo il fiume.Saliamo sull'argine e galoppiamo in mezzo a fini arbusti dorati.
Laggiu' ci sono i fenicotteri rosa ma sono troppo lontani per vederli bene.Peccato sarà' per un altra volta.
Dopo una ventina di minuti entriamo nella pineta protetta,(leggi :la pineta di Lido di Dante, Ravenna),quella che qualcuno ha bruciato volontariamente qualche anno fa....era tutto bianco e nero, secco,ricoperto da una patina di cenere.Ricordo ancora le foto sul giornale di 3 anni fa.E invece adesso molti piccoli pini,alti si e no 3 cm, ricoprono tutto di un verde brillante.
Incredibile la natura,sembra un luogo comune ma le sue risorse sono pazzesche.
 Il sole e' ancora alto.Inizio a sentire davvero la sete.
Costeggiamo il fiume fino alla sua foce.Bianche dune di sabbia morbidamente si annodano con il mare,in modo armonico....un gabbiano e' sempre li' ,al solito posto, su un paletto piantato nella sabbia.Le ginocchia sono leggermente indolenzite, allungo i piedi, distendo i muscoli delle gambe.
Arriviamo al mare.Un lieve sprono e i cavalli sono in acqua.
Ora e' tutto perfetto.
Le dune bianche ,il sole, la spiaggia, l'azzurro del mare e del cielo.
Il rumore dell'acqua spostata dal cavallo rende tutto armonico.



 E' tutto cosi semplice e nello stesso tempo così' perfetto.
Ritorniamo verso casa.
Il sole inizia a farsi basso e la frescura regalata dal mite clima del mare sembra abbandonarci in una campagna al tramonto ma decisamente assolata.
In questo momento desidererei una bella bottiglia d'acqua e tutto tornerebbe di nuovo perfetto.
La strada del ritorno ci regala un po' di fresco all'entrata della pineta.
Qualche mora adesso e' necessaria per calmare la sete, almeno solo per un istante.
Trottiamo,galoppiamo, ritorniamo al passo
in modo alternato.





Una palla infuocata ci accompagna negli ultimi minuti, per poi scomparire dietro l'orizzonte.
Ognuno di noi vive di momenti ideali, si nutre di quelle ore in cui sente di fare ciò' che lo fa stare bene.
E io in quel momento
non avrei desiderato essere in nessun altro posto all'infuori che lì.
Buona giornata 

-Raffa-